Campo visivo computerizzato

Campo visivo computerizzato

Cos'è l'esame del campo visivo computerizzato

L'esame del campo visivo computerizzato è un esame non invasivo che sfrutta una tecnologia computerizzata basata sull'invio di stimoli luminosi di intensità variabile in grado di riscontrare alterazioni della sensibilità retinica e del nervo ottico.

E’ un esame indicato per pazienti con glaucoma e con patologie di carattere neurologico.

L'esame richiede la partecipazione attiva del paziente che mentre fissa flash luminosi di diversa intensità e dimensioni, deve rispondere con un pulsante apposito.

Affinché l'esame sia attendibile è molto importante che il paziente durante l’esecuzione del test sia collaborativo, vigile e attento.

La durata media dell’esame varia tra i 10 e i 20 minuti per occhio.

A cosa serve l'esame del campo visivo computerizzato?

L’esame del campo visivo computerizzato è un esame diagnostico che serve per controllare le alterazioni di sensibilità retinica e/o del nervo ottico. L’esame è svolto un occhio alla volta (al paziente sarà quindi occluso prima l’occhio sinistro e poi l’occhio destro).

E' un esame semplice e non invasivo.

Appuntamento

Compila il modulo con i dati richiesti

Indica il giorno e l'orario preferito, verrai ricontattato per conferma.

Compila il modulo con i dati richiesti

...