Visita Oculistica pediatrica

È importante che i genitori sappiano quanto è importante che i bambini piccoli siano sottoposti a controlli periodici per escludere o correggere tempestivamente patologie o eventuali problemi della vista.

Anche se il bambino non ha mai avuto problemi di vista, è bene effettuare visite periodiche con queste scadenze:

  • Entro i 6 mesi di vita per controllare lo stato generale del bulbo oculare e diagnosticare eventuali

  • A 3 anni prima dell'ingresso alla scuola materna, per rilevare eventuali difetti visivi o anisometropie (differente visione tra i due occhi) che potrebbero essere causa di ambliopia (occhio pigro) o strabismo

  • A 6 anni prima dell'ingresso alla scuola elementare, in quanto la vista ha un ruolo molto importante in relazione all'apprendimento

  • a 12 anni, durante lo sviluppo infatti, potrebbero insorgere disturbi della vista

Fino a 14 anni, e secondo le indicazioni dell'oculista e del pediatra, è consigliato effettuare visite di controllo periodiche ogni 2 anni.

Come si svolge la visita a 3 anni

La visita pediatrica che normalmente si svolge a 3 anni è molto importante per escludere deficit visivi o difetti come lo strabismo.
Spesso con l'utilizzo di figure o con le E di Albini si riesce a valutare la capacità visiva del bambino.

Instillando un collirio cicloplegico (in grado di bloccare il processo accomodativo agendo a livello del muscolo ciliare) si può valutare il vizio di refrazione.

I segnali a cui fare attenzione

Oltre ai controlli periodici è bene fare attenzione ad alcuni comportamenti dei più piccoli, soprattutto nei primi anni di vita del bambino.
In particolari alcuni indizi potrebbero evidenziare una problematica o un disturbo visivo:

  • mal di testa frequente
  • ammiccamento frequente
  • tendenza a strofinare gli occhi
  • tendenza a reclinare la testa da un lato per osservare qualcosa o scrivere

La miopia e la didattica a distanza

Molto spesso i genitori di bambini e ragazzi in età scolastica, si presentano alla visita oculistica con grande apprensione dovuta all'uso eccessivo di schermi e device per la didattica a distanza.

Effettivamente la miopia  - difetto della vista che comporta una progressiva diminuzione della capacità di messa a fuoco degli oggetti lontani - può essere favorita da una prolungata e continuativa messa a fuoco di oggetti a distanza ravvicinata. E' comunque difficile che l'uso intenso dei media elettronici possa aver procurato danni perché i bambini hanno una ottima capacità accomodativa, molto più performante rispetto agli adulti.

In tutti i casi, per giovani e meno giovani, è buona norma  alternare la visione "da vicino" tipica delle ore di studio su computer o tablet, con pochi minuti di visione "da lontano".
Questo è un ottimo modo di fare prevenzione.


Perché è importante sottoporre i bambini a visite oculistiche periodiche

Le visite pediatriche sono importanti per rilevare precocemente patologie e difetti visivi, che se trattati in tempo possono risolversi o evolvere in modo migliore.

In età pediatrica, in particolare intorno ai 3 anni si riesce ad eseguire una valutazione del visus per valutare lo stato di salute degli occhi e la capacità visiva del bambino.

Per facilitare l'esecuzione dell'esame della vista, utilizziamo metodiche giocose e a misura di bambino.

Appuntamento

Compila il modulo con i dati richiesti

Indica il giorno e l'orario preferito, verrai ricontattato per conferma.

Compila il modulo con i dati richiesti

...