Lotta alla retinopatia diabetica

24 Ago 22

in Italia soffrono di retinopatia diabetica oltre un milione di persone, con una preoccupante tendenza all’aumento.

La retinopatia diabetica è una complicanza del diabete dovuta all’iperglicemia cronica tipica di questa patologia. 


Nei pazienti diabetici infatti, la glicemia - concentrazione di glucosio nel sangue - essendo superiore alla norma danneggia i vasi sanguigni dei tessuti della parte fotosensibile dell’occhio, la retina appunto.
 
La retinopatia diabetica può svilupparsi in tutti coloro che soffrono di diabete di tipo 1 e di diabete di tipo 2 e generalmente coinvolge entrambi gli occhi.

Curare il diabete per evitare la retinopatia diabetica


Il diabete è una malattia multifattoriale che può e deve essere curata e prevenuta.
 
E’ una patologia in continua e rapida crescita soprattutto nella forma di diabete di tipo 2 tipico dell’età adulta. In Italia il 3-5% della popolazione è affetta da diabete ma vi sono etnie come nei paesi arabi in cui il 20% ha il diabete. Il cambiamento delle abitudini di vita, l’aumento del cosiddetto cibo spazzatura più economico, il cattivo controllo delle malattie associate come l’ipertensione o il colesterolo, l’aumento di peso sono solo alcuni dei fattori che, complice il COVID, sono controllati poco e in modo superficiale.
 
Le complicanze del diabete sono molteplici, in questo articolo, vogliamo approfondire il problema legato agli occhi e alla vista: un diabete sottovalutato, malcurato o ignorato, comporta un danno della vista che nel tempo può portare addirittura alla cecità.
Al giorno d’oggi abbiamo terapie di grande efficacia come il laser o le iniezioni intraoculari ma se venisse fatto un programma di screening riusciremmo a intervenire prima e con risultati nettamente migliori.

Per approfondire l'argomento leggere l'articolo sulla retinopatia diabetica pubblicato nella sezione Patologie dell'occhio.

Sintomi della retinopatia diabetica

I sintomi della retinopatia diabetica sono numerosi e diversi a seconda della gravità e della progressione della malattia.
 
I più comuni sono:
    •    visione offuscata
    •    percezione alterata dei colori
    •    ombre che coprono parte del campo visivo
    •    macchie scure fisse
    •    mosche volanti o corpi mobili fluttuanti
    •    visione di aloni intorno alle luci
    •    calo del visus

Diagnosi della retinopatia diabetica

 Diagnosticare i primi segni della retinopatia diabetica è essenziale per poter iniziare la cura il prima possibile. È infatti accertato come una diagnosi precoce permetta di rallentare la malattia ed un intervento precoce di diminuire la perdita visiva. Oggi se effettuiamo le cure appropriate possiamo bloccare la retinopatia e salvare la vista.
In seguito alla diagnosi di diabete è quindi fondamentale prenotare tempestivamente una visita oculistica - meglio se eseguita da un retinologo - da ripetere ogni anno per monitorare l’andamento della malattia.
 
L’oculista potrà consigliare terapie ed esami specifici come l’OCT e una fluorangiografia per valutare nei dettagli lo stato vascolare della retina. 

Retinopatia diabetica edematosa e proliferante

Esistono due tipi di retinopatia diabetica: la forma edematosa e la forma proliferante.
Nella forma edematosa, qualora l’edema sia importante, si interviene con le iniezioni intra oculari di farmaci che hanno lo scopo di riassorbire il liquido a livello della retina.
 
Nel caso di retinopatia diabetica proliferante, caratterizzata da ischemia della retina e proliferazione di vasi, si interviene con il laser, in alcuni casi associandolo alle iniezioni intra oculari.
Fortunatamente la scienza oculistica negli ultimi anni ha fatto grandi passi in avanti e attualmente sono disponibili farmaci di ultima generazione molto efficaci e con durata sempre maggiore.

RETINA 3000 è un centro specializzato per la terapia laser e per le iniezioni intra oculari.
 

Cura della retinopatia diabetica

Oggi la retinopatia diabetica fortunatamente si può curare.
Farmaci sempre più performanti e esami diagnostici mirati consentono di verificare il tipo di retinopatia diabetica e di modulare la terapia che cambia a seconda della tipologia e della gravità.
 
Nel caso di edema maculare e retinico la terapia si avvale di 2 procedure combinate: 



  • trattamenti laser ambulatoriali volti alla salvaguaria della retina sana
  • iniezioni intraoculari di farmaci anti-VEGF o cortisonici a lento rilascio

In presenza di emorragie importanti o nel caso di distacco di retina, si interviene chirurgicamente (vitrectomia), per rimuovere i coaguli intraoculari.

La retinopatia diabetica si può prevenire?

La risposta è Sì.
E’ possibile prevenire o intervenire precocemente, controllando con attenzione il diabete e monitorando la glicemia.
Inoltre è fondamentale eseguire controlli oculistici a scadenza periodica per monitorare al meglio le condizioni generali dell’occhio, in particolare della retina.
In questo modo si può ridurre significativamente il rischio di perdita parziale o totale della vista nelle persone con diabete.

Dove curare la retinopatia diabetica

Il Centro Retina 3000 a Milano è punto di riferimento e di eccellenza nella diagnosi e cura delle malattie della retina.
 
Affidatevi con fiducia agli oculisti del centro, diretto dal dottor Alfredo Pece, specialista nella diagnosi e cura delle malattie retiniche.
 
Da anni i pazienti diabetici con problemi e disturbi visivi, sono seguiti con professionalità e competenza lungo tutte le fasi della malattia con piani mirati di prevenzione, diagnosi e cura.
 
Presso il Centro Retina 3000 è possibile effettuare visite ed esami specialistici per la retina in tempi rapidi e senza liste d’attesa.

Per maggiori informazioni riguardo le visite specialistiche lvai al link Visita specialistica retina, Centro di Eccellenza a MIlano.