Una nuova era per la diagnostica delle malattie della retina - AngioOCT

Confronto fra occhio normale ed occhio miope La miopia è quella condizione visiva in cui l’occhio è leggermente più lungo del normale (alcuni miopi elevati hanno l’occhio “in fuori”), per cui le immagini non cadono perfettamente a fuoco sulla retina e la vista appare sfuocata.

Frequenza: la miopia colpisce circa il 25-30% delle persone, mentre la miopia elevata oltre le 6 diottrie circa il 30 % degli occhi miopi. E’ in questa ultima categoria che possono riscontarsi problemi alla retina, e che suggeriamo una visita di controllo all’anno.

Cause della Miopia

Al di là della miopia congenita che si ha con la nascita, la miopia si sviluppa generalmente nell’età della adolescenza per poi stabilizzarsi verso i 20 anni. Sicuramente è importante la razza (estremamente frequente nella razza asiatica, dove il 70% della popolazione è miope) e le abitudini di vita. E’ infatti più diffusa negli studenti, nelle persone che leggono e lavorano da vicino. Inoltre esiste una familiarità genetica, e pertanto quanto uno o entrambi i genitori sono miopi è più frequente avere un figlio miope.

Disturbi

La miopia è facilmente riconoscibile in quanto è presente una difficoltà a vedere bene da lontano, il ragazzo ha spesso mal di testa o tende a strizzare gli occhi. In tal caso è sufficiente una visita oculistica. Quando è presente una miopia importante possono esserci problemi più seri come un calo improvviso della vista per l’insorgenza di una lesione vascolare maculare, o un distacco della retina. Altre volte sono presenti macchie che si muovono (le cosiddette mosche volanti) che sono quasi sempre sintomo di un distacco del vitreo ma anche in tale casi è opportuna una visita oculistica in tempi brevi.

Come curare la miopia

La miopia in sé non è curabile. Il medico valuterà comunque se l’alimentazione e l’apporto di vitamine ed altre sostanze sono adeguate. Si usano occhiali, talora lenti a contatto, o la chirurgia refrattiva con il laser per le persone che vogliano togliere gli occhiali. Il laser non si può fare in tutte le persone e sarà l’oculista a dare tutte le informazioni e le indicazioni. In caso di complicanze più serie esistono il laser o interventi chirurgici o iniezioni intraoculari di sostanze che bloccano le lesioni vascolari.