Case, Report Diagnosi

malattie della retina 8° caso: Neoformazione coroideale

B.M., donna di 72 anni, giunta alla nostra osservazione per un consulto.

Esami effettuati

fluorangiografia Il visus era in OD di 9/10. L'esame del fundus rilevava numerose drusen al polo posteriore senza segni di complicanze.
Temporalmente era presente una zona ellittica di circa 4 DD biancastra con al suo interno alcune aree pigmentate.
La fluorangiografia metteva in evidenza nell'ambito della area sopradescritta, un'ampia atrofia dell'epitelio pigmentato retinico al di sopra della quale era visibile una area di relativa ipofluorescenza con alcune zone di disomogenea iperfluorescenza.

La Diagnosi: neoformazione coroideale

angiografia con il verde di indocianina L'area di atrofia localizzata temporalmente potrebbe essere messa in relazione con esiti cicatriziali di un precedente fenomeno di coroidite e quindi di vecchia data. Infatti la paziente non aveva particolari disturbi ed il rilievo della lesione è stato accidentale.
Però la fluorangiografia evidenzia una area di ipofluorescenza attorno alla zona di atrofia che, anche se non particolarmente rilevata, deve fare sospettare, una neoformazione coroideale.

Il primo esame da fare è una indocianina (vedi Figura 2) che evidenzia una massa ipofluorescente da mettere in relazione con un ampio nevo coroideale. Il secondo esame è un ecografia che ha confermato la diagnosi.